Jerzu Wine Festival 2012

Quie biet binu, non devet narrer imbreagu. (Chi beve vino non deve dire ubriaco)

S’homine de pagua passiènzia ndi beniri che binu de dusu. (L’uomo di poca pazienza diviene come il vino da due – Cioè come il vino che si vende a basso prezzo)

Si oisi binu in cuba, in Marzu puda. (Se vuoi il vino in botte, pota di Marzo)

Domo facta et binza posta, mai si pagat cantu costat. (Casa fatta e vigna posta mai si paga quanto costa) 

Annada de binu, annada de pagu tinu. (Annata di vino, annata di poco giudizio)

Il Piacere

Ma voi dovete rinunziare per sempre al mio amore, voi dovete allontanarmi da me; dovete essere nobile e grande, e generoso, risparmiandomi una lotta che mi fa paura. Io ho molto sofferto, Andrea, e saputo soffrire; ma il pensiero di dover combattere contro di voi, di dovermi difendere contro di voi, mi dà un terrore folle. Voi non sapete a costo di quali sacrifizi ero giunta ad ottenere la calma del cuore; non sapete a quali alti e carissimi ideali ho rinunziato… Poveri ideali! Sono diventata un’altra donna, perché era necessario che io diventassi un’altra; sono diventata una donna comune, perché così chiedeva il dolore. (Gabriele D’Annunzio)

I’m just a singer with a melody

In my defence what is there to say
We destroy the love – it’s our way
We never listen enough never face the truth
Then like a passing song
Love is here and then it’s gone

I’m just a singer with a song
How can I try to right the wrong

marilenariellopoetto

Un pomeriggio al Poetto

 

marilenariellopoetto

Compleanno ardente

Per i suoi primi

seimila anni,

un drago indossò

festosi gioielli

e allegri panni.

Si lucidò le scaglie,

infilò un paio di setose calzamaglie.

Si sbuffò addosso

una nuvola di fumo,

usando lezzo di zolfo

come esotico profumo.

E sbuffando sbuffando,

arrivò il momento della torta,

lunga venti metri,

ma per lui un po’ corta.

Serrò stretti gli occhi,

desiderò balocchi.

Soffiò una lieve folatina

ma l’imponente soffiatina,

non diede via di scampo

ad una sola candelina.

Sicchè la torta

con tutti gli invitati,

bruciò con un sol getto

e lasciò carbonizzati.

da Le Filastorpie – Filastrocche per piccoli bambini orrendi